Titoli di studio italiani e European Qualification Framework (EQF)

Stampa

Il 23 aprile 2008 una Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'Unione Europea istituiva il cosiddetto EQF (European Qualification Framework), vale a dire una griglia di referenziazione strutturata in otto livelli, che permette di mettere in relazione e di graduare le qualificazioni rilasciate nei Paesi membri dell'Unione Europea, sia per l'istruzione generale e superiore sia per l'istruzione e la formazione professionale.

Il 20 dicembre 2012 in sede di Conferenza Stato-Regioni è stato sottoscritto l'accordo con cui viene adottato il Primo rapporto italiano di referenziazione delle qualificazioni al Quadro Europeo EQF, nel quale sono collocati i titoli di studio italiani rispetto agli otto livelli dell'EQF.

Il Rapporto italiano è strutturato in quattro sezioni:

sezione 1 -  “Descrizione generale dei diversi sistemi e sottosistemi  educativi, formativi e professionali”

sezione 2 - “Mappatura delle qualificazioni  rilasciati nei sistemi e sottosistemi analizzati nella sezione 1”

sezione 3 - “Quadro di referenziazione con l'analisi dei criteri europei  e le scelte metodologiche e procedurali adottate”

sezione 4 - schede descrittive delle qualificazioni

In base all'Accordo del 20 dicembre scorso dal 1° gennaio 2014 tutte le certificazioni delle qualificazioni rilasciate in Italia dovranno riportare un chiaro riferimento al corrispondente livello del Quadro europeo delle qualificazioni. Perché l'Accordo diventi operativo si attende il suo recepimento con apposito decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

Copyright © 2014 Istituto Comprensivo di Fagagna. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Wednesday the 1st. Joomla Templates Free.